Una serata tra musica e solidarietà al Pavarotti di Modena

Una serata tra musica e solidarietà al Pavarotti di Modena

Il concerto di Natale promosso dal Banco S.Geminiano e S.Prospero con la Corale "Gioacchino Rossini" a favore di "Porta Aperta" e "Aseop"

Due donazioni, alle AssociazioniPorta Aperta” e “Aseop“, hanno aperto il concerto di Natale 2015 promosso dal Banco S.Geminiano e S.Prospero all’insegna della solidarietà.

Alla presenza di Giancarlo Vezzalini e Stefano Bolis, rispettivamente presidente del Comitato territoriale e direttore territoriale del Banco S.Geminiano e S.Prospero, la serata è stata aperta da Franco Messora presidente di “Porta Aperta” e Erio Bagni presidente di “Aseop”. La prima si occupa di dare accoglienza e sostegno alle persone bisognose della città grazie soprattutto a un servizio di mensa dove vengono serviti circa 150 pasti al giorno. La seconda è impegnata nel sostegno al reparto di ematologia oncologica pediatrica del Policlinico di Modena e il contributo andrà a finanziare il progetto “La casa di Fausta”, una struttura a fianco dell’ospedale che andrà ad accogliere le famiglie ed i bambini in cura.

Nella prima parte del concerto si sono alternati sul palcoscenico: la Corale Rossini, il Serial Singers Gospel Choir, la Giovane Rossini – Liceo C. Sigonio (diretti rispettivamente dai Maestri Luca Saltini, Roberto Penta e Francesca Nascetti) che si sono esibiti in un medley natalizio.
Nella seconda parte “La Corale Rossini canta Rossini” con arie tratte da “II barbiere di Siviglia”, “Cenerentola”, “Guglielmo Tell”. Si sono alternati sul palcoscenico, oltre alla Corale Rossini Senior, il soprano Katerina Kotson, il tenore Massimo Montanari, il Coro Città di Mirandola (diretto dal Maestro Lucio Carpani) e gli allievi della scuola di danza di Mirandola “Khorovodarte” (con le coreografie di Cristina Cappi e Sonia Greco). Ospite d’onore della serata il basso, Francesco Ellero D’Artegna.