Treviolo, oltre 50 anni con il Credito Bergamasco

Treviolo, oltre 50 anni con il Credito Bergamasco

L’appuntamento con l’inaugurazione dei nuovi locali, aperta a tutti, è fissato per venerdì 10 giugno a partire dalle ore 17.30. Saranno esposte alcune opere dell’artista bergamasco Francesco Betti

Bergamo, 9 giugno 2016

Il Credito Bergamasco si prepara a inaugurare venerdì 10 giugno 2016, a partire dalle 17.30, i locali completamente rinnovati della filiale di via Roma che opera a Treviolo da oltre cinquant’anni. L’agenzia divenne infatti operativa nel 1963 e da allora costituisce un presidio importante che ha accompagnato dalla seconda metà del Novecento lo sviluppo del territorio e del suo tessuto sociale ed economico – rappresentato da un mix di industrie chimico-meccaniche, terziario e professionisti.
Alla presenza del Sindaco di Treviolo Pasquale Gandolfi, faranno gli onori di casa insieme al Responsabile Donato Bosis e all’intero staff della filiale, anche i vertici del Credito Bergamasco, guidati dal Responsabile della Divisione Credito Bergamasco Roberto Perico.

«L’evento precede l’atteso Treviva, manifestazione particolarmente attesa a Treviolo. Quest’anno sarà incentrata sul tema ambientale e vedrà la partecipazione di un centinaio di commercianti e associazioni» spiega Bosis. «Nell’ultima edizione ha visto un’affluenza di oltre 10mila persone e quest’anno si punta a migliorare ulteriormente questi numeri. Sabato 11 e domenica 12 saremo presenti anche noi con un nostro stand dedicato e possiamo idealmente dire che l’inaugurazione dei nuovi locali della nostra filiale si lega a filo doppio a questa manifestazione, che viene in questo modo idealmente anticipata».
«Il legame diretto del territorio, le sue famiglie e le sue imprese con la nostra filiale è per noi è motivo di grande orgoglio». – aggiunge Perico – «Il Credito Bergamasco ha contribuito allo sviluppo sociale ed economico di Treviolo, delle sue industrie e del suo terziario avanzato. intende valorizzarlo anche in futuro, nel primario interesse della sua clientela. E l’importante investimento che abbiamo dedicato al rinnovamento di questa agenzia conferma il nostro intento di proseguire e sviluppare ulteriormente i rapporti e l’impegno con le famiglie e le imprese di Treviolo».

Nell’occasione dell’inaugurazione della filiale, la Fondazione Credito Bergamasco esporrà per un mese tre dipinti tratti dal ciclo Giobbe. “La notte e il suo sole”, mostra itinerante promossa dalla Fondazione stessa con opere di un giovane artista bergamasco, Francesco Betti, che ha riscosso grande successo di pubblico e di critica in numerose tappe nella provincia bergamasca e fuori: Romano di Lombardia, Serina, Lovere, Grumello del Monte, Verona, Pitigliano (GR), Genova e Bergamo. L’esposizione ripercorre la vicenda biblica di Giobbe, che attraverso situazioni drammatiche di privazioni, dolore e sofferenza giunge alla serenità.
«Nel periodo di difficoltà che stiamo vivendo, risulta immediata l’associazione tra il crescendo di vicende negative che il personaggio biblico è chiamato a sperimentare e la crisi che stiamo soffrendo e dalla quale sembra, a volte, impossibile uscire» – spiega Angelo Piazzoli, Segretario Generale della Fondazione Creberg – «Eppure dalla crisi si esce; l’itinerario di Giobbe – per quanto profondamente tormentato e, in molti momenti, disperato – si conclude nella serenità, ancor più preziosa dopo annose tribolazioni, costituita da una vita rinnovata nel segno della libertà, della prosperità, degli affetti, della progenie e del futuro».