Incassi documentari
Lo sportello bancario tra venditore e acquirente

Con l’incasso documentario, il venditore dà mandato
alla banca di incassare l’importo dal compratore

Una forma di pagamento in cui la banca
è incaricata a incassare l’importo della fornitura.

Finalità e vantaggi

L’incasso documentario consiste in una forma di pagamento in base alla quale il venditore conferisce alla propria banca mandato a incassare l’importo della fornitura dal compratore contestualmente alla consegna dei documenti commerciali (ossia fatture, documenti di spedizione, ecc.) ed eventuali documenti finanziari (ad es. titoli di credito previsti per fornire una dilazione di pagamento all’acquirente). Si utilizza nei casi in cui il rapporto con l’acquirente è consolidato e il rischio di mancato ritiro della merce contenuto, in quanto con questo strumento è possibile che la merce non venga ritirata (con conseguenti difficoltà e costi per farla rientrare in azienda) oppure non pagata al momento del ritiro.


Principali caratteristiche

  • Il pagamento da parte della Banca diventa dunque contestuale, ma non in funzione della consegna della merce bensì dei documenti necessari per poter ritirare la merce stessa. La forma più comune di incasso documentario è quella del pagamento contro documenti (CAD), ma non è infrequente anche l’ipotesi del pagamento contro accettazione (in tal caso l’acquirente riceve i documenti accettando una tratta) oppure contro rilascio di un impegno irrevocabile di pagamento.
  • Le parti possono poi disciplinare anche in maniera diversa le condizioni di consegna dei documenti (ad esempio a fronte del rilascio di una garanzia bancaria), e ciò può avvenire proprio perché le banche, svolgendo la funzione di mandatari del venditore, si limitano a eseguire le istruzioni ricevute.