Finanziamento Sace Jet – Internazionalizzazione delle Pmi
“Made in Italy”
alla conquista
del mondo

Il Finanziamento Sace Jet è destinato alle imprese italiane
che intendono espandersi tramite investimenti all’estero

Finanziamento Sace Jet – Internazionalizzazione delle Pmi

È destinato alle PMI italiane esportatrici
o con un fatturato fino a 250 milioni di euro.

Finalità e vantaggi

Mutuo chirografario a medio termine a sostegno delle imprese italiane che intendono espandere la propria attività tramite investimenti all’estero o che sono interessate a potenziare le proprie relazioni internazionali e le esportazioni.

Le voci di spesa ammesse al finanziamento riguardano a titolo esemplificativo ma non esaustivo costi di ampliamento, costi di ricerca e sviluppo, spese per tutelare il “Made in Italy”, quindi per marchi e brevetti e per l’applicazione della denominazione di origine sui prodotti, acquisto, ristrutturazione e affitto di beni immobili, spese per partecipare a fiere internazionali tenute in Italia, per l’acquisizione di partecipazioni non finanziarie in imprese estere, attivo circolante (materie prime, semilavorati, scorte di magazzino, etc.) che non potrà eccedere il 50% per finanziamenti di durata uguale ai 36 mesi mentre per i mutui di durata superiore non potrà eccedere il 20% dell’importo mutuato.

La presenza di una garanzia finanziaria Sace a ponderazione zero di capitale riduce il costo finanziario dell’operazione, libera spazio sugli utilizzi in centrale rischi e agevola il processo di delibera delle linee di credito da parte della Banca.


Principali caratteristiche

  • Importo: minimo Euro 100mila – massimo Euro 5 milioni (per i rating 5 e 6 massimo Euro 1.5 milioni). Garanzia Sace sino al 70% massimo.
  • Parametro di indicizzazione: Euribor Trimestrale + Spread correlato al rating creditizio dell’azienda.
  • Durata: 36, 60, 72, 84 e 96 mesi.
  • Rimborso: trimestrale
  • Destinatari: Aziende PMI esportatrici, in base ai parametri UE, oppure con fatturato complessivo fino a € 250 milioni, sede legale in Italia, rating tra 1 e 6, con fatturato export di massima superiore al 10% (quest’ultimo non vincolante).

Spese Istruttoria differenziate in base al rating e alla scadenza del finanziamento. Il finanziamento prevede covenants commerciali.